Premi banditi per il 2017

 

Bando dei Premi AISRe 2017 (.pdf - MODIFICATO: 24 FEB 2017)

Scarica i Moduli di domanda compilabili (.doc)

 

Premio di dottorato "Giorgio Leonardi" - XXXI Edizione

L’AISRe, per onorare la memoria di Giorgio Leonardi e promuovere la diffusione delle Scienze Regionali fra i giovani studiosi, bandisce annualmente un concorso per un premio di laurea e/o un premio di dottorato. I vincitori del concorso sono tenuti a presentare un contributo ricavato dalla tesi a una sessione della Conferenza Italiana di Scienze Regionali. L’Associazione si riserva di pubblicare i saggi ritenuti particolarmente interessanti nella propria collana di Scienze Regionali.   

Scadenza per presentare la domanda: 8 aprile 2017 

Premio di laurea "AISRe" - III edizione

Dal 2015 l'AISRe bandisce annualmente un concorso per la premiazione della migliore Tesi di Laurea in materia di analisi, programmazione e valutazione delle politiche, a livello regionale e locale.

Scadenza per presentare la domanda: 8 aprile 2017

I partecipanti ai premi di Laurea e di Dottorato, riceveranno informazioni sui risultati della selezione entro il 20 maggio 2017

 

Premio GSSI-AISRe "miglior paper presentato da un giovane studioso" - IX edizione

Al fine di promuovere la diffusione delle Scienze regionali nel mondo accademico italiano, l’Associazione Italiana di Scienze Regionali (AISRe) ha deciso di premiare il contributo più originale ed innovativo che verrà presentato alla Conferenza annuale da un giovane studioso.

Scadenza per presentare la domanda: 16 giugno 2017

RISPETTO ALLA PRIMA VERSIONE DEL BANDO, PER IL MIGLIOR PAPER PRESENTATO DA UN GIOVANE STUDIOSO SI E' CONCRETIZZATA LA POSSIBILITA' DI UN PREMIO IN DENARO SPONSORIZZATO DAL GRAN SASSO SCIENCE INSTITUTE (GSSI): PER I DETTAGLI OCCORRE FARE RIFERIMENTO ALLA NUOVA VERSIONE DEL BANDO, PUBBLICATA ON LINE IL 24 FEBBRAIO 2017. 

 

Tra i Premi che l'AISRe ha assegnato in passato, si ricorda il Premio di Laurea "Stefano Pieracci", premio annuale per Tesi di Laurea sul tema della programmazione regionale bandito tramite l’AISRe dalla Regione Toscana, dal 1997 al 2014, per onorare la memoria di Stefano Pieracci.