Call for papers - XLI Conferenza scientifica annuale
Lecce (LE), 2-4 settembre 2020

Sviluppo Locale Sostenibile: fra Tradizione e Innovazione

lecce 962092 picc

L’Associazione Italiana di Scienze Regionali (AISRe) annuncia la sua XLI Conferenza Scientifica Annuale, incontro che accoglie i contributi di studiosi provenienti da diverse discipline afferenti all’ambito delle scienze regionali.
I temi centrali della XLI Conferenza saranno l’analisi e l’interpretazione dell’impatto che le più recenti innovazioni tecnologiche – con particolare riferimento alla rivoluzione 4.0 - hanno avuto e avranno nell’immediato futuro sui sistemi territoriali con specializzazione produttive nei settori tradizionali dell’economia, da quelli manifatturieri a quelli turistici, così come le policy che si possono adottare a livello territoriale per fare di queste innovazioni un driver di sviluppo. La nuova rivoluzione tecnologica impone infatti grandi trasformazioni nella società, negli stili di vita e, non ultimo, nei modi di produzione. Infatti, la rivoluzione digitale è diventata un processo pervasivo e dirompente, che coinvolge i processi produttivi delle imprese, a prescindere dalla loro caratterizzazione dimensionale o dagli indirizzi produttivi, generando nuovi modi di creare valore aggiunto. Tutto questo permette a settori tradizionali, nessuno escluso, di trovare nuove possibilità di rilancio. La capacità di affrontare la rivoluzione tecnologica in atto, di cogliere i grandi vantaggi che questa genera e, al tempo stesso, di limitarne i costi, è il punto di svolta per dare la possibilità anche ad aree in ritardo di sviluppo di valorizzare le proprie tradizioni produttive, facendone attraverso l’innovazione tecnologica volano di sviluppo dei propri sistemi economici. Inoltre, ciò permette di formulare scenari di crescita e proposte di patrimonializzazione (economica, sociale, ambientale) capaci di dare centralità al genius loci.
Comprendere i fattori che influenzano la capacità di un territorio di reagire, e pro-agire, alla trasformazione socio-economica che le nuove tecnologie generano è una delle questioni più rilevanti su cui le scienze regionali sono chiamate a riflettere. Poco ancora è stato detto a riguardo, e la conferenza rappresenta un modo di avviare considerazioni in merito all’identificazione dei fattori che permettono una trasformazione strutturale dei territori senza perderne le connotazioni distintive e qualificanti (resilienza territoriale), nonché le politiche e le strutture di governance che possano meglio avviare e/o facilitare il cambiamento.

Al di là del tema principale, la conferenza AISRe si presenta come luogo di dibattito sui principali temi delle Scienze Regionali. L’AISRe pertanto invita gli interessati a presentare lavori scientifici originali riguardanti le seguenti tematiche:

A. Governance, politiche pubbliche regionali e territoriali, programmazione europea
B. Crescita e disparità regionali
C. Globalizzazione, catene del valore e sistemi produttivi locali
D. Metodi di analisi territoriale e econometria spaziale
E. Lavoro, welfare, servizi alla persona e politiche sociali
F. Turismo, cultura e sviluppo locale
G. Urbanistica, mercato immobiliare e processi di sviluppo delle città
H. Infrastrutture, trasporti e sviluppo locale
I. Benessere, sostenibilità e sviluppo locale
L. Crescita urbana e economie di agglomerazione
M. Sviluppo e imprenditorialità locale
N. Innovazione, creatività e sviluppo locale
O. Metodi di valutazione delle politiche

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Sono previste due modalità di partecipazione alla Conferenza:

  • con sessioni organizzate. È possibile proporsi come organizzatore di sessione. La scadenza per comunicare alla Segreteria (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) il nominativo del responsabile scientifico organizzativo, il titolo della sessione e il numero indicativo di relazioni previste (5 per ciascuna sessione) è il 31 gennaio 2020.
  • con singoli contributi o poster. Gli interessati devono inviare un abstract entro il 5 marzo 2020. La presentazione di un poster segue la medesima procedura prevista per i contributi. In questo caso, nell’abstract va specificato nel titolo “modalità poster”. La scadenza per l’invio è anche in questo caso il 5 marzo 2020. Le istruzioni dettagliate per i relatori, per l’editing dei paper e dei poster sono disponibili sul sito della conferenza (https://www.aisre.it/conferenza-annuale/istruzioni-editing-paper).

SCADENZE RILEVANTI

9 aprile 2020 - Accettazione del contributo agli autori
15 maggio 2020 - Pagamento delle quote a tariffa ridotta
23 giugno 2020 - Pagamento delle quote a tariffa completa
15 luglio 2020 - Pubblicazione sul sito (https://www.aisre.it/conferenza-annuale/programma) del programma scientifico, sulla base delle iscrizioni perfezionate attraverso il pagamento delle quote
20 luglio 2020 - Scadenza invio papers, presentazioni e poster

PREMI
Per promuovere la diffusione delle Scienze Regionali fra i giovani studiosi, l’AISRe premia i migliori lavori con i riconoscimenti di seguito indicati:

  • Premi di dottorato.
  • Premio per il miglior saggio presentato da un giovane studioso, insieme al GSSI.
  • Premio per il miglior poster.

Le domande di partecipazioni e relative istruzioni vengono pubblicate con apposito bando consultabile sul sito dell’associazione nella sezione Premi (https://www.aisre.it/premi/per-partecipare).


ISCRIZIONE ALL’ASSOCIAZIONE E ALLA CONFERENZA
L’iscrizione alla Conferenza e all’Associazione si effettua direttamente dal sito dell’Associazione (https://www.aisre.it/conferenza-annuale/iscrizioni). Per iscriversi alla Conferenza in qualità di autore o coautore di paper è richiesta anche l’iscrizione all’Associazione come Socio (Individuale, Collettivo o Giovane).
I Soci ricevono l’abbonamento alla rivista Scienze Regionali (https://www.mulino.it/riviste/issn/1720-3929), i volumi della Collana di Scienze Regionali (FrancoAngeli), l’iscrizione alla Regional Science Association International (RSAI), che dà diritto all'abbonamento on-line alle riviste Papers in Regional Science e Regional Science Policy and Practice, oltre all’opportunità di iscriversi a quota ridotta alle Conferenze annuali delle Associazioni internazionali European Regional Science Association (ERSA) (www.ersa.org) e Regional Science Association International (RSAI) (www.regionalscience.org)

Comitato Organizzatore Locale
Nicola De Liso, Università del Salento
Federica Epifani, Università del Salento
Guglielmo Forges Davanzati, Università del Salento
Alberto Maritati, MovimentoEuropeo.it
Stefano Minerva, Presidente della Provincia di Lecce
Massimo Monteduro, Università del Salento
Fabio Pollice, Magnifico Rettore dell’Università del Salento
Antonella Rinella, Università del Salento
Carlo Salvemini, Sindaco di Lecce
Michele Troisi, Università del Salento
Luca Zamparini (coordinatore), Università del Salento

Comitato Scientifico
Cristina Bernini, Università degli Studi di Bologna
Roberta Capello, Politecnico di Milano
Andrea Conte, Joint Research Centre of the European Commission
Marusca De Castris, Università Roma Tre
Juan Carlos Martin Hernandez, Universidad de Las Palmas de Gran Canaria
Peter Nijkamp, Jheronimus Academy of Data Science
Guido Pellegrini, Università di Roma “La Sapienza”
Fabio Pollice, Università del Salento
Aura Reggiani, Università degli Studi di Bologna
Andrea Riggio, Università di Cassino
Concepcion Roman Garcia, Universidad de Las Palmas de Gran Canaria
Luca Zamparini, Università del Salento

Sede della Conferenza
Università del Salento, Lecce.

Segreteria Tecnica AISRe
Diana Sarmiento, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..